Ho trovato la Puglia più autentica a Trani

Durante la nostra settimana itinerante in Puglia abbiamo visto tante città, conosciuto molte persone, assaggiato piatti tipici e, soprattutto, abbiamo cercato la vera essenza della regione. Devo dire di averli trovati un pò ovunque ma, la città che ho trovato più autentica, reale e genuina è sicuramente Trani.

Io e Federico abbiamo deciso di inserire questa tappa all’ultimo momento, dato che si trova tra Alberobello (in cui abbiamo dormito una notte) e Vieste (dove abbiamo soggiornato negli ultimi giorni della nostra vacanza). Non avevamo grandi aspettative, e invece…

Arriviamo a Trani intorno alle 17.30 e, mentre ci stiamo dirigendo verso il nostro b&b, che si trova proprio sulla piazzetta del porto, notiamo uno strano fermento.

I gabbiani che oziano sull’acqua calma si alzano improvvisamente in volo, mentre una vecchia barca bianca fa il suo ingresso nel porto, superando i due grandi fari posti a guardia della città. I mercanti affilano i coltelli ed iniziano a chiamare a gran voce la clientela, che non si fa di certo attendere. Le persone iniziano ad accalcarsi intorno ai banchi di legno vissuti, impregnati dell’odore del pesce che si diffonde nell’aria.

I pescatori attraccano l’imbarcazione ed iniziano a scaricare le casse piene di molluschi, triglie, polpi. Uno di questi tenta la fuga ma, purtroppo per lui, è già troppo tardi: il mercato è iniziato!

Vivere questo momento è un pò come sbirciare nella quotidianità dei tranesi, nel loro modo di vivere il mare ed assaporare lo stretto legame che hanno con lui.

mercato porto trani puglia
mercato porto trani puglia
il mercato dei pescatori nel porto di Trani

Cosa vedere a Trani

Il porto

Protetto ad Est dal molo di Sant’Antonio e ad Ovest da quello di San Nicola, il porto di Trani rappresenta il cuore pulsante della cittadina pugliese. Qui sono ormeggiate piccole barchette colorate, pittoresche imbarcazioni da pesca e alcuni motoscafi più moderni.

Ad abbracciare il porto c’è Via Statuti Marittimi, un lungo viale in cui si trovano locali e ristoranti tipici. Questa zona brulica di gente ad ogni ora, dall’alba con il primo mercato del pesce, alla sera, quando si popola di ragazzi, famiglie e turisti.

Il porto di Trani
Via Statuti Marittimi a Trani

via San Nicola

Via San Nicola rappresenta lo stretto braccio di terra che dalla Cattedrale di Trani si getta direttamente nel mar Adriatico. Sulla punta più estrema del molo si trova il faro verde che, insieme a quello rosso del molo di fronte, indicano la direzione alle barche che entrano nel porto della città.

Faro del Molo di San Nicola a Trani
Faro del Molo di Sant’Antonio a Trani

Abbiamo passeggiato qui al tramonto ed è stato un momento magico. Le onde che si infrangevano contro i frangiflutti, il sole che scendeva dietro la cattedrale, i pescatori che lanciavano gli ami nel mare con le loro lunghe canne, i bambini a zonzo con le loro biciclette.

Pescatori a Trani

Qui abbiamo conosciuto il signor Luciano, uno di quelli che in città conosce tutti (ma proprio tutti!). Lo abbiamo visto spesso durante il nostro soggiorno e, ogni volta, era presissimo da qualche conversazione.

La cattedrale

La cattedrale è intitolata a San Nicola Pellegrino che, secondo la storia, sbarcò a Trani nell’imminenza della sua morte, in seguito alla quale avvennero numerosi miracoli.

La costruzione è stata realizzata in stile romanico-pugliese, usando la pietra di Trani: un tufo calcareo caratterizzato da un colore roseo molto chiaro, quasi bianco.

Ma la cosa che più la rende speciale è la sua posizione sul mare, che la rende ancora più affascinante e misteriosa.

cattedrale trani, puglia
la Cattedrale di Trani

🌐 Sito ufficiale della cattedrale
📍 Piazza Duomo, 76125 Trani BT
⏰ 09–12:30, 15:30–19
💰 Gratis

Il castello svevo di Trani

Il Castello di Trani fa parte di un imponente sistema difensivo fatto erigere da Federico II di Svevia a protezione del Regno di Sicilia. Lungo tutta la costa pugliese, infatti, ci sono numerose torri difensive, antiche mura e vecchi manieri.

Il castello è famoso per essere stato scelto da Manfredi, figlio di Federico II di Svevia, per celebrare il suo matrimonio con la principessa Elena d’Epiro.

Durante il periodo estivo, si fa teatro di numerose manifestazioni, tra cui la rievocazione storica del Matrimonio di Manfredi, che ricrea le atmosfere medievali del tempo.

castello di trani, puglia
Castello di Trani

🌐 Sito ufficiale del castello
📍 Piazza Re Manfredi, 16, 76125 Trani BT
⏰ Tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00
💰 5€

Dove parcheggiare a Trani

Noi abbiamo parcheggiato presso il porto, ma occhio alle ZTL prima di accedere al centro storico della città.
📍 Molo Santa Lucia, 76125 Trani BT
💰 4€ per l’intera giornata

Dove mangiare a Trani

Lungo Via Statuti Marittimi ci sono molti locali in cui poter cenare. Noi però abbiamo mangiato presso Osteria al Platani, dove abbiamo degustato un’ottima cena a base di pesce.

Tags from the story
,
More from Giorgia

I mulini a vento di Zaanse Schans

Ricordo perfettamente la sensazione che ho provato quando sono arrivata a Zaanse...
Read More

3 Comments

  • Confesso di essere stata due volte in Gargano ma di non aver mai pensato di fermarmi a Trani. Anche se su Instagram ho visto spesso immagini bellissime della Cattedrale affacciata sul mare. Dovrò rimediare la prossima volta!

  • La foto con il gatto mi ha colpito tantissimo, l’ho amata! Non conosco per niente la Puglia ma se già mi parli di mercato del pesce, di castelli e di storia beh… Mi conquisti! Devo decidermi a visitare questa bella regione, magari con un bell’on the road di almeno 2 settimane!

    P.S. Ho salvato l’articolo tra i preferiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *