La limonaia più a nord del mondo è a Limone

Il profumo dei limoni, l’arancione dei mandarini, le travi in legno e i muri in pietra sono gli elementi tipici della limonaia di Limone sul Garda, l’agrumeto più a nord del mondo.

Il mattino era magnifico, un po’ nuvoloso, ma, al levar del sole, calmo. Passammo davanti a Limone, con i suoi giardini e terrazze su per il pendio dei monti; uno spettacolo di ricchezza e di grazia “.

Le parole del poeta tedesco Goethe mi catapultano in una tiepida mattina di settembre del 1786, su di una piccola barchetta che galleggia tranquilla sulle acque del lago di Garda.

Riesco a sentire il cuore di questo uomo battere forte e posso vedere la sua espressione estasiata mentre volge lo sguardo alla bellissima Limone e alla sua storica limonaia.

Come lui, tanti altri si sono innamorati di questa cittadina incastonata tra le montagne e il lago, compresa la sottoscritta!

limonaia limone

Limone sul Garda

Ma torniamo al presente. Durante la nostra mini vacanza di 3 giorni al lago di Garda, decidiamo di visitare Limone, una località viva, colorata e vivace.

Passeggiare per le vie di questo borgo significa immergersi nel profumo dei limoni di gesso venduti dai negozi di souvenir, vedere piccole barche ormeggiate nel porticciolo e camminare su scricchiolanti pontili in legno.

Tutto è estremamente curato e ben tenuto: dai vasi di fiori profumati alle insegne dipinte a mano, dai ristorantini tipici alle colorate facciate delle abitazioni.

limonaia limone
Limonaia Limone

Ad un certo punto mi accorgo che, incastonate nel pavimento, ci sono delle mattonelle con dei limoni disegnati, un antico stemma, una freccia direzionale e la scritta “Limonaia del Castèl”. Secondo te, curiosa come sono, non seguo le indicazioni? Se la tua risposta è no, allora non mi conosci ancora bene!

limonaia limone

La Limonaia del Castèl è la limonaia più a nord del mondo

I primi a credere che gli agrumi potessero crescere rigogliosi non solo nel meridione, ma anche sulle rive del lago di Garda, furono i frati francescani, che piantarono gli alberi di limone più a nord del mondo.

Effettivamente le loro coltivazioni crescevano e maturavano con la bella stagione ma, con l’arrivo dell’inverno e dei primi freddi, le piante, inesorabilmente, morivano.

Fu così che intorno al 1700 alcune famiglie benestanti diedero il via alla costruzione delle prime limonaie. Inizialmente gli agrumi coltivati qui venivano esportati persino in Europa, garantendo grandi profitti e numerosi guadagni.

Limonaia Limone sul Garda

Con il passare del tempo, il prevalere della coltivazione degli agrumi nel sud dell’Italia, le varie guerre e situazioni di crisi generale, la produzione a Limone venne completamente abbandonata, così come le limonaie.

Nel 1995 la Limonaia del Castèl venne acquisita dal Comune di Limone per essere ristrutturata e poi trasformata in un museo. Ed è grazie a questo gesto che oggi possiamo visitarla nella sua intera bellezza e capire come venivano coltivati gli agrumi più settentrionali del mondo.

Come è fatta una limonaia

La limonaia del Castèl è costruita in pietra e si estende su più terrazzamenti, collegati tra loro tramite delle piccole scale.

La struttura è chiusa su tre lati per proteggere le piante e mantenere l’esposizione a sud-est, in direzione del sole. Sulle travi, da novembre a marzo, vengono sistemate delle lastre in vetro o in legno, per proteggere gli agrumi dal freddo.

Potremmo definire questo posto un vero e proprio agrumeto, in quanto non venivano coltivati soltanto limoni, ma anche pompelmi, mandarini, arance, cedri, chinotti, clementine, mandaranci e kumquat (in parole povere il mandarino cinese).

limonaia limone

E’ stato bellissimo girovagare tra le piante di agrumi, scoprire le loro caratteristiche e annusare il loro profumo così fresco e genuino. Non c’è nulla di artificiale nella limonaia del Castèl. E’ un posto vero, autentico e con una meravigliosa vista su Limone.


Informazioni Utili

Limonaia del Castèl

📍Nel centro storico, basta seguire le indicazioni a terra
Via Orti, 9, 25010 Limone Sul Garda BS
Tutti i giorni:
15 marzo – 24 maggio (10.00 – 18.00)
25 maggio – 15 settembre (10.00 – 22.00)
16 settembre – 31 ottobre (10.00 – 18.00)
venerdì, sabato e domenica 10.00 – 17.00 (1 novembre – 14 marzo)
💰Ingresso 2.00 €

Limone sul Garda

🌐_ Sito Ufficiale della città
🚗 Noi abbiamo lasciato l’auto nel parcheggio coperto a più piani appena fuori dal centro storico di Limone
🚲E’ possibile raggiungere Limone in bicicletta grazie alla recentissima pista ciclabile che la collega alle località vicine

19 Comments

  • Io adoro gli agrumi, tutti e i limoni in particolare per il profumo intenso dei fiori. A Limone sul Garda non sono mai stata e non immaginavo ci fosse una limonaia così bella. Certo che se quella è la più a nord del mondo ed è sul lago… io sulla mia terrazza lombarda non ho nessuna speranza di far crescere il chinotto che ho comprato a febbraio…

    • Dai, magari puoi stabilire il nuovo record con “il chinotto più a nord del mondo”. In bocca al lupo per la tua coltivazione in terrazza 🙂

  • Conosco molto poco la zona lacustre del Garda. Non conoscevo neppure l’esistenza della limonaia. Incredibile e affascinante. Non abito distante e in poche ore potrei essere lì, tra i limoni. Lo farò sicuramente, appena possibile.

  • Sono stata a Limone diverse volte e ho portato a casa una pianta di limone proprio da questo luogo meraviglioso. Il limone è il mio agrume preferito. Mi piace il suo profumo. Lo uso tantissimo in cucina sia nei dolci che nei piatti salati. E’ un ottimo condimento e anche disinfettante.

  • Questo è proprio un paese da visitare durante una gita sul lago di Garda. Non sapevamo che l’agrumeto fosse accessibile al pubblico, ottimo! Non vediamo l’ora di passeggiare al lago(sperando di non trovare la solita coda di auto tipica di dei weekend estivi)!

  • Sono tanti, tanti anni che non torno a Limone sul Garda. Me lo ricordo come un luogo delizioso e pieno di colori. Non sapevo della limonaia- museo: una bella idea per una gita sul lago 😊

  • Che bello il Lago di Garda, non vedo l’ora di tornarci. Non sono mai stata a Limone e non sapevo questa curiosità sulla limonaia più a nord del mondo, chi lo avrebbe detto… Sono stata a Sirmione e a Lazise e me ne sono innamorata follemente!

  • Sono stata a Limone da bambina ma purtroppo non ricordo nulla, nemmeno qualche vaga immagine. Devo assolutamente tornarci ora che ci si potrà di nuovo spostare, anche perché non è troppo lontano da casa, e mi sembra la destinazione perfetta per un weekend. Poi adoro gli agrumi e il loro profumo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *