Visita al Palazzo Farnese di Caprarola

In una soleggiata domenica di primavera saliamo in auto e ci dirigiamo in provincia di Viterbo per visitare Palazzo Farnese a Caprarola, una dimora storica dalla forma geometrica particolare, con coloratissimi affreschi all’interno e caratteristici giardini all’esterno.

A volte tendiamo a dimenticare che ci sono luoghi bellissimi da visitare proprio vicino casa nostra

Il palazzo si trova in cima ad una collina e domina dall’alto tutto il paese di Caprarola. Dopo aver lasciato l’auto, ci “arrampichiamo” lungo la Via Dritta, la strada in salita che dai piedi del borgo sale per circa 600 metri tagliando in due il paese, fino ad arrivare a Palazzo Farnese.

Il cortile interno

Il palazzo fu costruito per la famiglia Farnese secondo lo stile manierista ed ha una pianta pentagonale al centro del quale c’è un cortile interno circolare.

La nostra visita parte proprio da questo chiostro, composto da due caratteristici porticati sovrapposti. Entrambi hanno la volta affrescata, così tutto assume un’aspetto più nobile e prestigioso.

Guardandomi intorno dal centro del cortile, mi sento avvolta dalla storia e dalla grandezza di questa dimora meravigliosa. E non posso fare a meno di immaginare un tempo in cui le dame dagli abiti eleganti passeggiavano per questi corridoi, mentre gli uomini parlavano tra loro di chissà quale importante scoperta o di qualche battaglia da intraprendere.

Gli interni di Palazzo Farnese

All’interno del palazzo gli ambienti sono divisi tra zona estiva (a nord-est) e zona invernale (a sud-ovest), in base all’esposizione solare.

Il primo piano viene chiamato Piano dei Prelati, mentre quello superiore è il Piano Nobile. Questi sono collegati dalla meravigliosa Scala Regia, una scalinata interna circolare attraverso la quale, secondo la leggenda, il cardinale Farnese vi passava a cavallo per andare da un piano all’altro del palazzo.

Gli affreschi nelle sale di Palazzo Farnese

Gli affreschi di Palazzo Farnese non hanno proprio nulla da invidiare a residenze più famose e importanti. Sono realistici, vivaci, colorati e, soprattutto, conservati davvero bene nonostante lo scorrere del tempo.

La Sala dei Fasti Farnesiani è probabilmente la stanza più importante del palazzo. Qui viene infatti rappresentata l’auto celebrazione della famiglia Farnese, la loro storia, i traguardi raggiunti, le guerre vinte, i matrimoni importanti e le cariche prestigiose.

La Sala del Mondo o delle Carte Geografiche è la stanza che preferisco in assoluto. Nella volta è rappresentato lo zodiaco ed i dodici segni con animali fantastici e mitologici. Nelle pareti è invece rappresentato il planisfero, in modo estremamente preciso e dettagliato. Questo soprattutto grazie alle scoperte dei grandi navigatori come Vespucci, Magellano, Polo, Colombo e Cortez, tutti rappresentati sopra a porte e finestre.

La Camera dell’Aurora era la camera da letto del Cardinale Farnese e rappresenta un ciclo di immagini che ispirano al riposo, al sonno e al moto perpetuo che si ripete ogni giorno dall’alba al tramonto.

La Cappella della residenza è una stanza di forma circolare ed era riservata solo al Cardinale Farnese. La meravigliosa volta è affrescata con scene del Vecchio Testamento e al centro del cerchio è rappresentato Dio mentre crea il Mondo.

Queste sono soltanto alcune delle bellissime stanze che si possono vedere nel Palazzo Farnese di Caprarola. E’ per me impossibile oggi descrivere il fascino che suscita questo antico edificio nel cuore di chi passeggia sotto le volte affrescate delle sue sale.

I giardini

Non esiste residenza regale degna di questo nome che non abbia almeno un grande e rigoglioso parco alle sue spalle. Quello che troviamo a Palazzo Farnese è un giardino all’Italiana tipico, con fontane zampillanti, statue, aiuole fiorite, ponticelli e fossati.

I giardini seguono in oltre la stessa logica degli interni: abbiamo infatti il giardino d’inverno e quello d’estate, posti in corrispondenza della rispettiva ala del palazzo e collegati a loro tramite dei piccoli ponti.

Nel giardino d’inverno si trova una grotta artificiale scavata nel tufo rivestita di formazioni calcaree, con una vasca per raccogliere giochi d’acqua.

Purtroppo non possiamo visitare gran parte del parco perchè la domenica è chiuso al pubblico. Questo significa che, appena sarà possibile, torneremo a far visita al bellissimo e inaspettato Palazzo Farnese di Caprarola, ad ammirare gli antichi affreschi delle sale e a passeggiare sotto alla splendida volta celeste del cortile interno.

Informazioni Utili

Il Palazzo: martedì – domenica
8,30 – 18,40
Il Parco: martedì – sabato
8.30 – un’ora prima del tramonto
💰Biglietto standard 5.00 €
🌐Link al Sito Ufficiale

More from Giorgia

Cosa vedere nel Killarney National Park d’Irlanda

Oggi mettiti comodo, perchè il nostro itinerario di 7 giorni in Irlanda...
Read More

5 Comments

  • Amo la visita alle dimore storiche. Pensa che nella mia provincia (Bergamo) c’è un palazzo fatto costruire da una famiglia nobile bergamasca, amica dei Farnese, e in un paio di tondi che decorano un salone hanno dipinto proprio due residenze dei Farnese.

  • Sono stata a Caprarola alcuni anni fa e mi ricordo perfettamente i bellissimi giardini e i giochi d’acqua. Non mi ricordavo assolutamente la bellezza dello scalone affrescato e la meraviglia delle carte geografiche! Grazie di averle raccontate perchè, a questo punto, ho il sospetto di non esserci proprio stata all’interno del palazzo… devo assolutamente rimediare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *